• Home
  • News
  • Con la testa e con il cuore si arriva ovunque

Con la testa e con il cuore si arriva ovunque

Con la testa e con il cuore si arriva ovunque

"Con la testa e con il cuore si arriva ovunque!”

E' vero! Spesso le emozioni non bastano ed è la testa a guidare i progetti con ambizione e lucidità. Non a caso questa riflessione è diventata il titolo di uno spettacolo meraviglioso che vede Giusy Versace protagonista sui palcoscenici di tutta Italia.

Infortunistica Veneta ha deciso di appoggiare e promuovere questa iniziativa poiché l’ottimismo e la grinta di questa donna, di questa atleta paralimpica eccezionale, sono animati da una testa capace di superare i limiti imposti dal destino e di renderla paradigma di ispirazione per tutti coloro che affrontano un momento di crisi.

Nel 2011 da un’idea di Giusy Versace è nata l’associazione Onlus "Disabili no limits” con l’obiettivo di restituire a tutte le persone con disabilità una vita più autonoma donando ausili che, ad oggi, non sono previsti dal Sistema Sanitario Nazionale (ASL). Tra le mission dell’associazione e della poliedrica ideatrice si inseriscono eventi che promuovono la pratica sportiva e che consentono, soprattutto ai più giovani, di vivere al meglio la propria disabilità guardando allo sport come terapia e nuova opportunità di vita.

Il 29 novembre al Teatro Duse di Bologna prenderà vita sul palco "Con la testa e con il cuore si arriva ovunque” uno spettacolo emozionante e gioioso di musica e ballo, ispirato alla biografia di Giusy, una donna incredibile che abbiamo avuto il piacere di conoscere.

Calabrese d'origine e milanese d'adozione Giusy Versace, diretta da Edoardo Sylos Labini, uno dei registi più innovativi della scena italiana, racconterà la sua vita da donna coraggiosa capace di trasformare un evento drammatico in uno stile di vita solare e pieno di energia.

Il suo cavaliere sarà il popolare ballerino Raimondo Todaro. Con lui nel 2014 Giusy Versace vinse la decima edizione di "Ballando con le Stelle". Insieme a loro sul palco ci sarà il cantante pop Daniele Stefani.

"Con la testa e con il cuore si va ovunque” è uno spettacolo, in prosa e danza, che ripercorre la "seconda vita” di Giusy Versace dopo il terribile incidente automobilistico. Sarà uno spettacolo bellissimo di cui buona parte dell’incasso sarà destinato all’associazione Disabili No Limits Onlus (di cui è fondatrice e presidente).

Per noi è un onore partecipare a questo progetto e contribuire a diffondere lo spirito di questa iniziativa, speriamo siate in tanti a seguirci.

Per ora non ci resta che augurarvi: Buona visione...

Infortunistica Veneta: gestione degli infortuni

Infortunistica Veneta tutela i vostri interessi, perché possiate ottenere il giusto risarcimento da infortuni o sinistri di qualunque tipologia.

Affidarsi a professionisti dell’infortunistica come il nostro staff significa beneficiare di una consulenza e di un’assistenza professionale atta ad alleggerire una situazione per voi già pesante. Tutta la parte burocratica relativa alla gestione del risarcimento da infortuni - periti, raccomandate, adempimenti di legge ecc. - diventeranno il nostro compito quotidiano, facendo valere i vostri diritti nelle sedi opportune nel minor tempo possibile e puntando ad una soluzione realmente equa.

Infortunistica Veneta: gestione degli infortuni

Infortunistica Veneta tutela i vostri interessi, perché possiate ottenere il giusto risarcimento da infortuni o sinistri di qualunque tipologia.

Affidarsi a professionisti dell’infortunistica come il nostro staff significa beneficiare di una consulenza e di un’assistenza professionale atta ad alleggerire una situazione per voi già pesante. Tutta la parte burocratica relativa alla gestione del risarcimento da infortuni - periti, raccomandate, adempimenti di legge ecc. - diventeranno il nostro compito quotidiano, facendo valere i vostri diritti nelle sedi opportune nel minor tempo possibile e puntando ad una soluzione realmente equa.

Case-history e notizie recenti.

Lo strano caso di un giornalista
Nel gennaio 2013 una nostra collaboratrice ci segnalava che il conduttore di una televisione locale, durante il programma - seduto su di un divano ...
Incidenti al supermercato
Sugli incidenti al supermercato Infortunistica Veneta ha una casistica davvero invidiabile.
Vittime della strada per colpa di un Guard-rail fuori norma
L’urto contro guard-rail non a norma costituisce una tipologia d’incidente particolarmente pericolosa. Un guard-rail non a norma non è in grado di ...
Risarcimento danni per perforazione da colonscopia
I fatti: perforazione da colonscopiaIl Signor C., nostro assistito, viene sottoposto a colonscopia per dolore addominale persistente, l'esame viene...
Trattiamo con le compagnie di assicurazione per l’annullamento del mutuo in caso di morte
Le trattative stragiudiziali con le compagnie di assicurazione e con gli istituti bancari per ottenere l’annullamento del mutuo e l’eventuale rimbo...
Incidente con ambulanza. Un risarcimento che sembrava difficile, ma ce l'abbiamo fatta!
Nel maggio scorso si è rivolto ad Infortunistica Veneta un cliente che ci chiedeva aiuto dopo essersi rivolto a 5 studi diversi - tra infortunistic...

Cosa dicono di noi e di come lavoriamo.

Pietro

Quando divenni cliente di Infortunistica Veneta ero sul letto di un ospedale: a seguito di un terribile incidente stradale la mia vita era appesa a un filo. A seguito di un forte trauma a una vertebra cervicale e una lesione spinale la mia aspettativa di tornare a camminare era bassissima.

Giuseppe

Mi chiamo Giuseppe, ho 53 anni e mia madre è morta per un’infezione ospedaliera. Nel 2013 aveva 85 anni: un giorno cadde in casa, si ruppe un femore, fu ricoverata in un ospedale della provincia di Bologna e subì quello che può essere considerato un intervento di routine.

Paola

Il vero risarcimento per la morte di mio fratello è stata l’umanita! Un incidente stradale mi ha strappato mio fratello. Sono stati giorni, mesi e anni terribili e oggi, ancora, non riesco a parlarne senza soffrire profondamente per l’ingiustizia terribile per quello che successe.

Pietro

Mi chiamo Pietro Orlando, avevo 63 anni, e finalmente mi stavo godendo la pensione, quando un incidente stradale d’un tratto mi ha cambiato la vita. Una macchina che attraversava il paese nel senso opposto al mio, ha mancato una precedenza e svoltando mi ha colpito in pieno.

Ermanno

Mi chiamo Fogli Ermanno e sono un cliente riconoscente a Infortunistica Veneta. Avevo 32 anni, ero fermo a uno stop pronto a immettermi sulla Romea, quando come un fulmine che squarcia il cielo mi piombò addosso un camion che aveva perso il controllo.

Hai qualche domanda?

Compila l’apposito modulo e un nostro incaricato provvederà a ricontattarti nel minor tempo possibile

Hai qualche domanda?

Compila l’apposito modulo e un nostro incaricato provvederà a ricontattarti nel minor tempo possibile