Il nostro fine anno

Ho sempre pensato che - se dovessi stampare un’agenda - metterei come inizio anno il 25 agosto.

Infatti la stagione lavorativa finisce nei primi giorni di agosto, poi si apre il lungo periodo di "vacanza". Ed è al ritorno - appunto verso il 25 di agosto che si iniziano ad elaborare i programmi dell’intero anno.

Detto ciò, in questo afoso luglio, vogliamo tirare le somme di ciò che abbiamo fatto in questo anno lavorativo, il 35° della storia di infortunistica Veneta.

E ne abbiamo fatte davvero tante di iniziative: per prima cosa il restyling del sito, reso più interessante ad accessibile.

Siamo entrati nel mondo dei social, abbiamo rinnovato uffici ed arredi, aperto nuove sedi, rafforzato i contatti con professionisti che ci affidano incarichi e tante altre responsabilità.

Fino a qui le buone notizie, passando al mondo dei risarcimenti in generale dobbiamo purtroppo confessare che il “nostro settore” non sta vivendo la sua epoca migliore.
Tutte le variazioni legislative elaborate in questi anni dal nostro stato infatti hanno portato i risarcimenti a livelli davvero inconcepibili: quasi un'elemosina.

Questa nuova tendenza di non risarcire i danni nel modo adeguato ha portato una società come la nostra, CHE RICORDIAMOLO LAVORA ESCLUSIVAMENTE A PERCENTUALE E CHE AFFRONTA TUTTI I COSTI DI GESTIONE DEL SINISTRO, ad affrontare una situazione non facile.
Noi di Infortunistica Veneta nell’agosto 2014 ci siamo trovati ed assieme abbiamo deciso la nostra strategia: incuranti di tutto ciò che ci circondava abbiamo continuato a puntare sulla professionalità e sulla qualità, senza guardare alla quantità di esborsi da affrontare, insomma abbiamo voluto continuare ad offrire ai nostri assistiti il massimo del servizio.

Fortunatamente la scelta che abbiamo operato ci sta dando ragione: il numero di nuovi incarichi continua a salire, anche perché - grazie alle nuove tecnologie - riusciamo a svolgere in modo corretto e diligente anche mandati di persone che abitano lontano dalle nostre sedi operative.
La qualità degli incarichi che ci vengono affidati è sempre maggiore, per cui non possiamo dirci che soddisfatti.

Infortunistica Veneta non opererà alcuna chiusura estiva. Le nostre sedi saranno sempre aperte - a turno - per esservi immediatamente vicini nel momento del bisogno.

A chi ha la fortuna di partire per qualche giorno di meritata vacanza auguriamo tanta serenità.
Serenità che auguriamo anche a chi passerà a casa una calda ma felice estate.

0
0
0
s2sdefault
  • Sinistri Stradali
  • Malasanità
  • Sinistri mortali
  • Danni gravi
  • Infortuni sul lavoro
  • Buche e insidie
  • Infortuni su mezzi pubblici
  • Polizze infortuni
  • Responsabilità civile
  • Altri sinistri
  • Responsabilità dei professionisti
  • Recupero costi per assenze dipendenti
  • Risarcimento per le vittime del dovere
    Infortunistica Veneta