• Home
  • Case history
  • Incidente con ambulanza. Un risarcimento che sembrava difficile, ma ce l'abbiamo fatta!

Incidente con ambulanza. Un risarcimento che sembrava difficile, ma ce l'abbiamo fatta!

Nel maggio scorso si è rivolto ad Infortunistica Veneta un cliente che ci chiedeva aiuto dopo essersi rivolto a 5 studi diversi - tra infortunistiche e avvocati – per un incidente con un' ambulanza che nessuno aveva voluto patrocinare.

Sinceramente un po' offesi dal fatto che si fosse rivolto a noi come ultima spiaggia, forse ignorando la lunga serie di successi ottenuti, abbiamo, deciso di fare un'analisi accurata al suo caso.

Questo caso di incidente con ambulanza sembrava essere una vera sfida, eppure lo abbiamo patrocinato, animati, senz'altro, anche dalla volontà di dimostrare al cliente che Infortunistica Veneta sarebbe riuscita a vincere la battaglia, laddove gli altri non avevano nemmeno tentato di ingaggiarla.

Ecco come si erano svolti i fatti di questo incidente con ambulanza: mentre transitava sui viali di circonvallazione di Bologna, all’altezza di Porta San Mamolo, era stato colpito da una ambulanza che, con le sirene in funzione, aveva occupato l’area di incrocio nonostante il semaforo rosso.
Il violento impatto aveva completamente distrutto l’automobile, fortunatamente il conducente aveva subito lesioni di non grave entità. I colleghi ai quali si era rivolto, avevano rifiutato il caso perché convinti che non ci fosse alcuna possibilità di ottenere il risarcimento per un incidente con ambulanza, dichiarando che “quando un mezzo di soccorso ha le sirene in funzione ha sempre la precedenza”.
Ed è qui che la competenza dello staff di Infortunistica Veneta si è rivelata decisiva: le premesse dei colleghi, infatti, erano parzialmente sbagliate. L'art. 177 del codice della strada aiuta la comprensione di questo caso di incidente con ambulanza, perché specifica che il conducente di un'auto adibita a servizio di Polizia Giudiziaria con tutti i dispositivi d'allarme attivati, (Polizia, Municipale, Carabinieri, Guardia di Finanza, Guardia Forestale ecc.) non è autorizzato a violare deliberatamente il Codice della Strada, poiché devono essere sempre rispettate le regole di normale prudenza e diligenza, per non creare ingiustificate situazioni di rischio per gli altri utenti. E ciò vale anche per i mezzi della Protezione Civile, Vigili del Fuoco ed autoambulanze.
Lo stesso Articolo 177 - imponendo una guida comunque prudente - consente unicamente di disattendere i divieti e le limitazioni imposte dalla segnaletica, derogando il conducente dall'essere sanzionato per le relative violazioni.
Per correttezza ci sembra opportuno ricordare anche gli obblighi e divieti per i conducenti dei veicoli "civili":

  • Sentito un segnale acustico di emergenza, il conducente ha obbligo di dare la precedenza e se necessario arrestarsi.
  • E' fatto divieto di seguire un veicolo in emergenza per agevolarsi nel traffico.

Ed è proprio sulla base della nostra conoscenza approfondita del dettato della Legge che siamo riusciti - in poco più di 5 mesi - a far ottenere il giusto risarcimento per questo caso di incidente con ambulanza ad un cittadino che per ben 5 volte si era visto sbattere la porta in faccia da altri patrocinatori.
E' stata una grande prova di professionalità da parte di Infortunistica Veneta, e speriamo che questa ulteriore dimostrazione faciliti l'iter di ricerca di chi spera in una consulenza di prima qualità per il risarcimento per danni e lesioni.

Infortunistica Veneta: gestione degli infortuni

Infortunistica Veneta tutela i vostri interessi, perché possiate ottenere il giusto risarcimento da infortuni o sinistri di qualunque tipologia.

Affidarsi a professionisti dell’infortunistica come il nostro staff significa beneficiare di una consulenza e di un’assistenza professionale atta ad alleggerire una situazione per voi già pesante. Tutta la parte burocratica relativa alla gestione del risarcimento da infortuni - periti, raccomandate, adempimenti di legge ecc. - diventeranno il nostro compito quotidiano, facendo valere i vostri diritti nelle sedi opportune nel minor tempo possibile e puntando ad una soluzione realmente equa.

Infortunistica Veneta: gestione degli infortuni

Infortunistica Veneta tutela i vostri interessi, perché possiate ottenere il giusto risarcimento da infortuni o sinistri di qualunque tipologia.

Affidarsi a professionisti dell’infortunistica come il nostro staff significa beneficiare di una consulenza e di un’assistenza professionale atta ad alleggerire una situazione per voi già pesante. Tutta la parte burocratica relativa alla gestione del risarcimento da infortuni - periti, raccomandate, adempimenti di legge ecc. - diventeranno il nostro compito quotidiano, facendo valere i vostri diritti nelle sedi opportune nel minor tempo possibile e puntando ad una soluzione realmente equa.

Case-history e notizie recenti.

Lo strano caso di un giornalista
Nel gennaio 2013 una nostra collaboratrice ci segnalava che il conduttore di una televisione locale, durante il programma - seduto su di un divano ...
Incidenti al supermercato
Sugli incidenti al supermercato Infortunistica Veneta ha una casistica davvero invidiabile.
Vittime della strada per colpa di un Guard-rail fuori norma
L’urto contro guard-rail non a norma costituisce una tipologia d’incidente particolarmente pericolosa. Un guard-rail non a norma non è in grado di ...
Risarcimento danni per perforazione da colonscopia
I fatti: perforazione da colonscopiaIl Signor C., nostro assistito, viene sottoposto a colonscopia per dolore addominale persistente, l'esame viene...
Trattiamo con le compagnie di assicurazione per l’annullamento del mutuo in caso di morte
Le trattative stragiudiziali con le compagnie di assicurazione e con gli istituti bancari per ottenere l’annullamento del mutuo e l’eventuale rimbo...
Incidente con ambulanza. Un risarcimento che sembrava difficile, ma ce l'abbiamo fatta!
Nel maggio scorso si è rivolto ad Infortunistica Veneta un cliente che ci chiedeva aiuto dopo essersi rivolto a 5 studi diversi - tra infortunistic...

Cosa dicono di noi e di come lavoriamo.

Pietro

Quando divenni cliente di Infortunistica Veneta ero sul letto di un ospedale: a seguito di un terribile incidente stradale la mia vita era appesa a un filo. A seguito di un forte trauma a una vertebra cervicale e una lesione spinale la mia aspettativa di tornare a camminare era bassissima.

Giuseppe

Mi chiamo Giuseppe, ho 53 anni e mia madre è morta per un’infezione ospedaliera. Nel 2013 aveva 85 anni: un giorno cadde in casa, si ruppe un femore, fu ricoverata in un ospedale della provincia di Bologna e subì quello che può essere considerato un intervento di routine.

Paola

Il vero risarcimento per la morte di mio fratello è stata l’umanita! Un incidente stradale mi ha strappato mio fratello. Sono stati giorni, mesi e anni terribili e oggi, ancora, non riesco a parlarne senza soffrire profondamente per l’ingiustizia terribile per quello che successe.

Pietro

Mi chiamo Pietro Orlando, avevo 63 anni, e finalmente mi stavo godendo la pensione, quando un incidente stradale d’un tratto mi ha cambiato la vita. Una macchina che attraversava il paese nel senso opposto al mio, ha mancato una precedenza e svoltando mi ha colpito in pieno.

Ermanno

Mi chiamo Fogli Ermanno e sono un cliente riconoscente a Infortunistica Veneta. Avevo 32 anni, ero fermo a uno stop pronto a immettermi sulla Romea, quando come un fulmine che squarcia il cielo mi piombò addosso un camion che aveva perso il controllo.

Hai qualche domanda?

Compila l’apposito modulo e un nostro incaricato provvederà a ricontattarti nel minor tempo possibile

Hai qualche domanda?

Compila l’apposito modulo e un nostro incaricato provvederà a ricontattarti nel minor tempo possibile